Combattiamo insieme la cellulite

La mia esperienza personale con la cellulite l’ho avuta un bel po’ di anni fa, quando ho passato quel periodo tipico di tutte le giovani donne che iniziano a uscire con le amiche la sera; aperitivi, cene fuori, nottate in discoteca e le poche ore di sonno, mi hanno portato ad accumulare una cellulite di primo stadio. 
In quel periodo non pensavo fosse quella la causa ma, con il cambiamento delle mie abitudini durante la maturità, ho capito che sono state proprio delle combinazioni di fattori negativi a farmi stare così.

Modificando il mio stile di vita, ho iniziato ad andare a dormire presto la sera, mangiare leggero a cena, evitare gli alcolici, bere ettolitri di acqua e fare una vita tranquilla senza troppo stress; quando posso, mi ritaglio i miei spazi dedicandomi ai miei hobby e alle mie passioni per rilassare la mente e rigenerare le energie.

Tutto questo vi sembrerà un sacrificio ma secondo me c’è sempre un momento nella vita di ognuno di noi in cui queste situazioni ci vengono naturali, solo poiché stiamo bene e tutto rallenta senza che neanche ce ne rendiamo conto, e lì la bellezza (dentro e fuori) diventa inevitabile. I problemi, le ansie e le preoccupazioni ci fanno vivere in apnea e, in questo caso, anche la nostra “maledetta” cellulite, ci rema contro!

Le cause della cellulite sono davvero tante e, la prevenzione inizia a tavola stando attente a ciò che mangiamo, poiché ci sono alimenti che contribuiscono a peggiorarla e che sarebbe meglio evitare. Un corretto stile di vita e una buona alimentazione aiutano la circolazione sanguigna, evitando gonfiore e pesantezza alle gambe che è un’altra delle cause principali dell’accumulo di grasso, come la conseguente stipsi intestinale tipica in molte donne.

Tutto gira intorno all’alimentazione e nello specifico gli alimenti incriminati sono:

  • sale da cucina e tutti i cibi che lo contengono tipo conserve, salse o dadi ( leggere sulle etichette ed evitare cibi in cui negli ingredienti c’è Na, cloruro di sodio, fosfato monosodico, glutammato di sodio o bicarbonato di sodio)
  • cibi in scatola di qualsiasi tipo ( nella nostra credenza mettiamo solo cibi freschi o fatti in casa)
  • salumi e insaccati vari
  • formaggi sia magri che grassi (i latticini in generale sono nemici della cellulite perché molto grassi, anche lo yogurt intero o magro che sia)
  • cibi fritti ( prediligere solo cotture a vapore o alla griglia)
  • bevande dolcificate, succhi di frutta senza zucchero, bibite gassate, alcolici e acque ricche di sodio
  • cioccolato e dolci industriali
  • caffè e thè forte (affaticano il fegato e non permettono di espellere le sostanze di rifiuto)

Ho imparato inoltre a condire i piatti utilizzando le spezie che accellerano il metabolismo come. il timo, aglio, prezzemolo, curry, cannella, cipolla, menta e zenzero, ma soprattutto bevo regolarmente molta acqua al giorno, povera di sodio e con un residuo fisso basso. L’importante è che l’alimentazione sia ricca di frutta e verdura ( meglio cruda poiché ricca naturalmente di acqua) per aiutare il transito intestinale, e assumere  vitamine, sali minerali e potassio, quest’ultimo contrasta la ritenzione idrica al contrario del sodio.

I  cibi più drenanti sono:

  • anguria
  • melone anche bianco
  • fragole
  • albicocche ( ricche di potassio)
  • ananas (ricche di potassio)
  • ciliegie (ricche di potassio)
  • mirtilli (che agiscono sulla microcircolazione)

Per quanto riguarda lo sport, gli allenamenti ideali sono quelli di forza in cui ci sono poche ripetizioni, tutto ciò che riguarda lo stretching, lo yoga e, per assurdo la ginnastica postulare e dolce che si basano sulla respirazione. Tutti gli allenamenti estenuanti che prima erano un must delle palestre, in cui si facevano fare 20-30 ripetizioni di squat alle donne, sono finiti, o meglio, continuano in alcuni casi ma, dagli aggiornamenti e gli studi fatti, è risaputo che accumulare acido lattico durante un allenamento estenuante, peggiora gravemente la nostra cellulite.

Ai rimedi estetici non credo moltissimo, soprattutto alle creme commerciali, però utilizzo moltissimo gli olii essenziali che arricchiscono i miei burri per il corpo d’inverno e le creme nutrienti d’estate.

Faccio bagni frequenti con olii essenziali di rosmarino, pompelmo, ginepro o salvia aggiungendo all’acqua 6-8 gocce più un cucchiaio di sale d’himalaya o marino, poi con un olio vettore tipo argan o mandorle dolci ( arricchito con gli olii), massaggio il corpo dal basso verso l’alto.

Non aspettatevi miracoli ma fatela diventare la vostra routine preferita!!!!!

Ciao da Deborah

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Michela Parduzzi ha detto:

    A me dopo la gravidanza è rimasta una notevole ritenzione di liquidi a livello di glutei e cosce. Per fortuna non si tratta di una cellulite dolorosa come avevo in passato, correggendo l’alimentazione questo aspetto è migliorato. Effettivamente però sono pigra per quanto riguarda l’uso di prodotti specifici. Ho deciso di farmi seguire da una nutrizionista (anche perché allatto e non voglio fare sciocchezze) e di regalarmi qualche seduta di massaggi drenanti…fastidiosi ma secondo me fondamentali! Grazie dei preziosi consigli, proverò ad impegnarmi di più, piccolo permettendo!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...