Gli ingredienti di origine animale nei cosmetici

Per chi fosse attento al discorso VEGAN in ambito cosmetico, più sotto vi riporto la lista degli ingredienti di origine animale utilizzati in cosmesi.
Si tratta precisamente di: grassi animali, olii animali, gelatina animale, acido stearico, glicerina, collagene, placenta, ambra grigia, muschio di origine animale, zibetto, castoreo, latte, panna, siero di latte, uova, lanolina, miele, cera d’api.

Per comodità, vi riporto l’elenco degli ingredienti non vegan da EVITARE ed il loro codice INCI.

Miele: indicato in INCI come MEL o HONEY
Cera d’api: indicata come CERA ALBA, BEES WAX
Cocciniglia: E120, CI 75470, Natural Red 4, Crimson Lake o Cochineal
Propoli: indicata come PROPOLIS CERA / PROPOLIS EXTRACT
Pappa reale: ROYAL JELLY, ROYAL JELLY EXTRACT
Lanolina: indicata come LANOLIN, oppure i suoi derivati: Isopropyl Lanolate, AmerlateP, Amerlate W, Lanolin, Iso-Pr esters lanolin fatty acids, Lanesta S, Lanolic acid, Lanolin fatty acid iso-Pr esters, Lanolin acids
Acido stearico: STEARIC ACID
Glicerina: GLYCERIN (non c’è distinzione in INCI se sia di origine animale o vegetale), ma i produttori che utilizzano quella di origine VEGETALE lo precisano per ovvi motivi, ad esempio Aromazone.
Collagene: COLLAGEN, SOLUBLE COLLAGEN, HYDROLIZED COLLAGEN
Placenta: HYDROLIZED PLACENTAL PROTEIN, PLACENTAL PROTEIN, PLACENTAL EXTRACT
Latte, panna, siero di latte: LACTIS LIPIDA, LACTIS PROTEINUM, LAC, CAPRAE LAC (latte di capra)
Lattosio: LACTOSE
Uova: EGG, EGG OIL, EGG EXTRACT, EGG POWDER, EGG YOLK, EGG YOLK EXTRACT
Proteine della seta: HYDROLIZED SILK PROTEIN, SERICIN, FIBROIN
Elastina: ELASTIN
Sego bovino: SODIUM TALLOWATE (si può trovare facilmente nei saponi).

Vale anche la pena di precisare che il famoso marchio VEGAN OK (o similari) non rappresenta una garanzia assoluta, in quanto si tratta semplicemente dell’adesione ad un disciplinare che si basa sul concetto di autocertificazione.

L’Azienda che decidesse di autocertificare un prodotto secondo lo standard VEGANOK, si impegna infatti ad operare secondo quanto previsto dalla normativa Europea UNI EN ISO 14021 (Etichetta ambientale di tipo II effettuata senza certificazione di terza parte indipendente, da fabbricanti, importatori, distributori, rivenditori).
Quanto sopra per garantire al consumatore l’assenza di parti di origine animale e precise caratteristiche etiche ed ambientali per ogni genere di prodotto certificato (dal cibo, alla cosmesi, all’abbigliamento, ecc.).

Peraltro, grazie all’accordo di collaborazione sottoscritto da BioAgriCert e VEGANOK, le Aziende che desiderano aderire allo standard possono anche richiedere la certificazione di parte terza effettuata da BioAgriCert, soluzione quest’ultima preferibile.

Da notare, infine, che le Aziende aderenti allo Standard Internazionale Cruelty free di solito evitano di usare questo genere di prodotti (o per lo meno quelli derivanti da uccisione di animali), quindi sono Cruelty-free anche sotto questo punto di vista, ma non necessariamente, ergo conviene controllare l’INCI prima dell’acquisto.

In foto il logo più famoso del mondo vegan ok

 

 

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...