Tutto sui tatuaggi all’hennè!

In questa breve guida vi insegnerò come muovere i primi passi nel mondo della Mehndi Art!

QUALE HENNE’ SCEGLIERE?
Questa è la domanda che più spesso mi viene posta e la mia risposta è sempre la medesima: se volete solo togliervi lo sfizio di un bel tatuaggio o siete solo all’inizio e volete una polvere per esercitarvi, allora il Tazarine in confezione gialla fa al caso vostro!
Se invece avete intenzione di provare qualcosa di più professionale dovete scegliere un hennè BAQ quality.
BAQ significa Body Art Quality e con questo nome si intendono tutti quegli hennè setacciati 2, 3 o più volte. I migliori hennè BAQ in circolazione sono il JAMILA BAQ, HENNAVEDA di SM Industries e l’hennè YOGI GLOBALS. Il Jamila è l’unico che si trova con facilità su siti italiani, mentre gli altri due si devono cercare su siti stranieri.
In ogni caso consiglio di acquistare sempre hennè provenienti dalla regione indiana del Rajasthan, ancora meglio se dalla città di Sojat. Sono di solito le polveri con più alta percentuale di lawsone.
Da qualche tempo è arrivato in italia un tipo di hennè cosiddetto “DULHAN”. Questa parola in hindi significa “sposa” e indica una determinata qualità di hennè, solitamente setacciata due volte (ma non è detto che non lo sia 3 volte!) e quindi adatto alla body art!
QUALI INGREDIENTI SERVONO?
Pochi!
  • Hennè
  • Zucchero
  • Limone
  • Oli Essenziali
  • Acqua
Questi gli ingredienti base. C’è chi, come me, non utilizza il limone nella ricetta per un semplice motivo: l’utilizzo del limone rallenta il rilascio del colore da parte dell’hennè. Utilizzando sola acqua e con i dovuti accorgimenti per quanto riguarda la temperatura della stanza dove preparo la pasta di hennè, in poche ore riesco ad ottenere un rilascio completo del colore.
LA RICETTA BASE
La ricetta che riporto qui sotto è quella che, dopo tanti anni di esperimenti, ho messo a punto.
Quantità per circa 6-8 coni di hennè:
  • Hennè 25 gr
  • Zucchero 8 gr
  • Succo di Limone filtrato o succo pronto 2 cucchiai
  • Oli Essenziali (Lavanda, Tea Tree o Cajeput, singolarmente o un mix di questi) 2 cucchiaini
  • Acqua fino a consistenza
Pesate hennè e zucchero. Aggiungete prima il limone e poi l’acqua, fino a che tutta la polvere non risulti appena bagnata. Ora aggiungete gli oli essenziali e, dopo aver mescolato bene, altra acqua fino ad ottenere una consistenza cremosa, simile alla Nutella. A questo punto coprite la ciotola con della pellicola trasparente ed attendete almeno 12 ore prima di riprenderlo per aggiustarne la consistenza. Vi accorgerete che la pasta è pronta quando, spostandone un po’ con il cucchiaino, noterete la differenza di colore tra la pasta che era in superficie e quella che era sul fondo. E’ il momento di portare la pasta a consistenza! Goccia a goccia aggiungete dell’acqua fino a che non sarete capaci di formare un filamento di almeno 3-4 cm di pasta sollevando il cucchiaino.
Assicuratevi di togliere bene tutti i grumi (uso una frusta per questo!) prima di passare al passaggio successivo!
E’ il momento di filtrare la nostra pasta di hennè. Procuratevi un barattolo, una sac a poche da pasticceria (meglio se di quelle usa e getta, con la punta da tagliare!), e una calza sottile.
Posizionate la sac à poche nel barattolo e la calza dentro alla sac à poche,ripiegando i bordi attorno alla bocca del barattolo in questo modo:
1
Versate tutta la pasta di hennè nella calza poi riprendete in mano i bordi della sac à poche e della calza al suo interno e rigirateli insieme su loro stessi:
2
Ora tenendo ben stretto il nodo formato, tirate con forza LA CALZA SOLA. Vedrete la pasta di hennè passare attraverso le maglie della calza, cremosa e senza grumi (che resteranno intrappolati nella calza stessa!)
3
Ora avete tutta la pasta di hennè nella sac à poche, pronta per riempire i vostri coni di hennè!
COME COSTRUISCO I CONI DI HENNE’?
Preciso che ci sono vari modi per applicare l’hennè; il mio preferito ed anche il più pratico e professionale è appunto il cono. Le artiste arabe utilizzano una siringa apposita, altre ancora applicano l’hennè utilizzando forme appuntite come stuzzicadenti ecc.
Io vi spiegherò come formare un cono di hennè.
La carta più adatta per fare i coni è sicuramente quella che si utilizza per rivestire i libri scolastici; potrete trovare rotoli di questa carta plastificata in tutti i negozi cinesi o cartolerie. Un altro tipo di carta adatta può essere quella usata per confezionare i fiori. Potete utilizzare volendo anche la cosiddetta carta Millar, che potrete trovare in cartolibreria, venduta per incartare regali.
Ritagliate rettangoli di almeno 8×12 cm.
Prendete tra l’indice e il medio della mano destra l’angolo in alto a destra del vostro rettangolo e, rigirare la carta su se stessa fino a formare un cono dalla punta completamente chiusa.
Annunci

3 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...